Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

TORNANO I FALÒ DI SAN GIUSEPPE. POCHI MA BUONI

falò di san giuseppe

Quest'anno sicuramente sarà un San Giuseppe povero di falò. Se ce ne sono altri, oltre a quelli che vi proponiamo, che singoli e privati cittadini hanno organizzato vi chiediamo cortesemente di segnalarlo come commento, qui, sotto questo stesso articolo indicando via ed orario. Per la gioia di tanti bimbi. Grazie a tutti per la collaborazione. 

loc falò loc falò 167

Commenti  

 
#15 Chiara loliva 2016-03-22 11:13
Spiace leggere commenti dai toni volgari e offensivi mirati ad un attacco personale a chi ha semplicemente espresso la propria opinione, esattamente come fatto nei 10 commenti precedenti. Il mio scritto esprimeva delle legittime perplessità argomentate in modo pertinente, generico e rispettoso delle idee di tutti, benché non condivise. Non c'erano offese e neppure riferimenti espliciti contro qualcuno in particolare. Mi rendo conto, mio malgrado, che non tutti riescono a gestire un civile confronto anche con chi la pensa diversamente. Qualche piccola precisazione per chi la butta in politica cogliendo l'occasione per sputare sentenze contro tutto e tutti indistintamente dietro la protezione dall'anonimato. La politica è una cosa seria che va affrontata con un certo rigore perché da essa dipendono le sorti di tanti. Non intendo candidarmi, ma rispetto chi lo fa spendendoci tempo, impegno e coraggio di mostrare il proprio nome e il proprio volto. Attendo, quindi, la tua candidatura caro Leone. Se pensi che gli altri siano incapaci, perché non provi tu a far di meglio, venendo allo scoperto? Quanto al proselitismo in Africa ti informo, perché evidentemente non lo sai, che lì non ce n'è bisogno. Intere famiglie la domenica mattina si mettono in cammino percorrendo chilometri a piedi per raggiungere il più vicino villaggio e poter partecipare alla messa domenicale. Quanto a Carmelo, proporrei di documentarsi accuratamente prima di scrivere. Gli amici islamici hanno grande rispetto degli animali, infatti non se ne cibano anche perché non tollerano che vengano macellati in modo violento e doloroso. Qui a Gioia c'è solo una macelleria che vende per loro carni di animali uccisi in modo indolore. E' la macelleria Masi, in via Mazzini. Se vuoi puoi recarti lì e informarti direttamente. A chi poi teme la perdita di identità per l'invasione di stranieri farei presente che, dati alla mano, gli immigrati presenti sul territorio nazionale censiti dal Ministero degli Interni sono 78784 a fronte di una popolazione italiana di circa 60000000 di cittadini. Di essi il 19% si trova in Sicilia, l'11% in Lazio, il 10% in Lombardia e solo il 7% in Puglia. Infine quanto al farsi interpreti dei pensieri di nostro Signore, ci andrei cauta. La Sacra Scrittura ci informa che quanto dista il cielo dalla terra tanto distano i pensieri di Dio da quelli umani. E aggiungerei fortunatamente!! Pensare che sia in parte scontento di noi non è del tutto inesatto. Tra gli altri insegnamenti ci ha anche raccomandato l'amore vicendevole verso il prossimo.
"Ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ero straniero e mi avete ospitato. Allora i giusti gli risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo veduto affamato e ti abbiamo dato da mangiare? Quando ti abbiamo visto straniero e ti abbiamo ospitato? In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a me". (Mt. 25, 36-41)
 
 
#14 nostalgico gioiese 2016-03-21 19:19
Gioa del colle, prov.di Bari,Regione Puglia,Italia? Ma guardati attorno quanti gioiesi ci sono? Prova a contarli!
 
 
#13 Carmelo 2016-03-21 11:51
La signora Chiara Loliva, addirittura mette in mezzo San Giuseppe con quanto gli è accaduto. dubito che il Santo, abbia avuto il trattamento che hanno i nostri extracomunitari.
io difendo le nostre tradizioni che vengono violentate... chiedete agli accolti di festeggiare qualcosa di cattolico durante il Ramadan ma soprattutto chiedete di non sgozzare più gli agnelli così come amano fare...
Ribadisco, il falò fatelo l'11 novembre in occasione del mosto che diventa vino. si sa col novello la fantasia vola e di conseguenza i soldi si moltiplicano.
ps.vado in Chiesa anche se sono convinto che nostro Signore, vorrebbe non essere più lì. il fanatismo è uguale al buonismo...da non considerarli.
 
 
#12 LEONE 2016-03-21 06:40
Chiara Loliva sei fuori contesto.
ti trovi a Gioia del Colle, provincia di Bari, nella regione Puglia nella nazione chiamata Italia.
Non sei nel nuovo stato unitario del Vaticano, che predica bene e razzola male.
Senza scomodare la Sacra Famiglia, il tuo proselitismo potresti andare a farlo in Africa, sai, qui a Gioia abbiamo altri problemi, tipo che non arriviamo a fine mese!
Mi dici se sei esponente di qualche partito che si presenta alle prossime elezioni?
Cosi' sapro' bene a chi NON dare il mio voto!
 
 
#11 Chiara Loliva 2016-03-20 23:20
Mi fa sorridere leggere l'indignazione contro la denominazione del falò. Tutti schierati in difesa della tradizione in onore di S. Giuseppe. Bene. Quanti di questi indignati ieri erano in chiesa a celebrare la solennità del santo di cui si dichiarano tanto devoti? Temo non lo abbiate fatto, altrimenti avreste imparato molto da lui. Per esempio che è stato un padre capace di un amore smisurato, tanto da proteggere una moglie presumibilmente infedele da un'accusa infamante che l'avrebbe emarginata dal contesto sociale. Ha ACCOLTO un figlio non suo con la premura e la dedizione di un buon padre di famiglia. Per salvarlo da un imminente pericolo di morte è stato profugo in terra straniera, cercando rifugio in Egitto. Già, anche lui un rifugiato, questa categoria tanto temuta. Quindi il falò dell'accoglienza, in onore di chi ci ha insegnato il senso autentico di essa!! Augurandomi che in questa settimana scegliate di farla una capatina in chiesa, buona settimana santa a tutti!!
 
 
#10 Mister y 2016-03-20 22:10
Ma se credete che non accogliendo più'gli immigrati domattina ci arriverà' un bonifico bancario che cambi la vostra vita vi sbagliate di grosso,nella vita a parte i soldi esiste anche una coscienza!!Forse non siete abituati.
 
 
#9 Nostalgico gioiese 2016-03-20 19:39
È ora di finirla con questi immigrati clandestini.Ma quanto si guadagna da questo traffico umano?Accoglienza? Ma è ora di smetterla con questa scusa!
 
 
#8 Carmelo 2016-03-20 19:32
Contrario al nome dato a questo falò.i falò gioiesi sono dedicati a S. Giuseppe e non all'accoglienza. il falò dedicato ai vostri amici, accendetelo un altro giorno e non il 19 marzo.
vi suggerisco un altro data: 11 novembre
 
 
#7 THEO84 2016-03-20 16:24
Avete rotto Voi e questa "accoglienza". Chi se ne frega di "accoglioee", ma soprattuto cosa c'entra in questo contesto.
Oggi è San Giuseppe e si festeggia il santo con il tradizionale FALO'.
PUNTO E BASTA!
 
 
#6 Gioiese X 2016-03-20 14:16
Gioia del Colle, capitale della stupidità umana...si boicotta sempre tutto ciò che è novità! Sempre buoni a criticare soltanto!!!
 
 
#5 Giacomo 2016-03-20 09:20
Per l'immigrazione clandestina voglio leggere i programmi di tutti.
Non daro' il mio voto a chi fa del buonismo una bandiera!!
Se li portassero a casa loro, che sono tutti bravi a parlare bene ed a fare integrare il resto della comunita'!
Li vedo la sera questi "ospiti" acquistare alcolici,dopo aver fatto la questua, mantenuti da noi gioiesi allo stremo.
Io non voglio votare il meno peggio, ma voglio votare chi pensa prima ai gioiesi!
 
 
#4 Gina 2016-03-20 00:25
Ma perché al posto di giudicare sempre non si va a far festa e basta?...
 
 
#3 Basta 2016-03-19 18:55
Cosa c'entra l'accoglienza con i fuochi non si perde occasione per parlare di integrazione ma loro che fanno per integrarsi
 
 
#2 gioiese 2016-03-19 17:53
FALO' DELL'ACCOGLIENZA...
direbbe Di Pietro: che ci azzecca?
oggi è S. Giuseppe, il falò è in sua devozione cosa c'entra l'accoglienza?
praticamente siamo messi male!!!
 
 
#1 LEONE 2016-03-19 16:08
Alcuni di SEP erano stamattina presto impegnati nella preparazione del falo' dell'accoglienza!
Perche' chiamarlo cosi' e non, tradizionalmente, falo' di San Giuseppe, in onore alla festa del papa'?
Ma quelli di SEP non vorrei pensassero piu' all'integrazione (QUALE e soprattutto, DI CHI?)che non allo strato sociale gioiese!
Ma il loro programma, quello della coalizione "un impegno in comune" tanto futuristico, cosa dice a proposito?
Un dubbio, non e' che noi gioiesi ci diamo la zappa sui piedi?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI