Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

UN SALOTTO AL FEMMINILE CHE HA RISCOSSO IL GIUSTO SUCCESSO

UTE SALOTTO AL FEMMINILE

UTE SALOTTO AL FEMMINILE Il salotto delle donne Martedì 8 Marzo 2016 in occasione della festa della donna, nella splendida cornice del Chiostro del comune, si è svolto l'evento “Salotto al Femminile”, organizzato dall'UTE (Università della Terza Età).

Ad aprire la serata la Presidente Giovanna Viterbo che ha ringraziato tutti i presenti, intervenuti numerosi, e i vari ospiti della serata: Antonella Lozito pittrice, Giovanna Gallotta nutrizionista e ospite d'eccezione Laura Riccetti giornalista (TG5).

Si è iniziato subito con una poesia sulla donna del poeta indiano Tagore insignito col premio nobel della letteratura nel 1913. Il quartetto per archiFour Roses” ha continuato regalandoci tre splendidi motivi musicali tra i quali “profumo di donna”, mentre Antonella Lozito, in diretta, dava corpo ad uno splendido quadro raffigurante una donna che tutti i presenti haUTE SALOTTO AL FEMMINILEnno potuto vedere in tutte le sue fasi di lavorazione.

La presidente Giovanna Viterbo ha poi rivolto alcune domande alla giornalista Laura Riccetti, la cui carriera, prima di approdare al giornalismo, attualmente lavora alla TG5, l'ha vista in settori diversi tra cui anche la moda. La Riccetti ha parlato dell'8 Marzo non come una festa bensì come giorno della memoria,“come la Shoah, ricordarsi da dove siamo partite”,giorno della rivendicazione dei diritti della donna. Sono state le donne di San Pietroburgo per prime, l'8 marzo 1917 a guidare una grande manifestazione per rivendicare la fine della guerra.

Man mano le donne hanno sempre più lottato per i propri diritti e l'ONU nel 1977 ha decretato l''8 marzo il giorno della festa della donna. A rimarcare il concetto di non festa una frase di Barbara Palombelli fatta propria dalla Riccetti “chUTE SALOTTO AL FEMMINILEi non ha voglia di combattere si tenga pure la festa della donna”.

Si è poi ascoltato un altro brano poetico del grande Shakespeare. Alla domanda di Giovanna Viterbo “di quale donna ci vuole parlare”? La Riccetti ha risposto ricordandoci delle attuali elezioni in America che al 95% vedono favorita Hillary Clinton la prima donna che potrebbe diventare presidente degli Starti Uniti, una grossa conquista per le donne, e chissà fra un po' di anni anche Michelle Obama.

A concludere la serata l'intervento di Giovanna Gallotta, nutrizionista, che ha spiegato l'importanza dell'alimentazione e di una dieta in base a caratteristiche morfologiche e ormonali proprie della donna. L'uso quindi di alimenti combinati fra loro in maniera scientifica per un apporto giusto di calorie.

L'evento ha riscosso il suo giusto successo, è stato veramente un salotto al femminile con l'auspicio che i diritti delle donne continuino a crescere e che siano sempre salvaguardati. [foto Aldo Liuzzi]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI