Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

“POP SHOAH”. BANALIZZAZIONE DEL MALE E DEL CINEMA. RIFLESSIONI

pop shoah

pop shoah In occasione della Giornata della Memoria, istituita per  ricordare la liberazione del campo di Auschwitz dalle persecuzioni naziste.

Oggi, mercoledì 27 gennaio, a partire dalle ore 10.15, le classi del Liceo Scientifico si ritroveranno in auditorium per riflettere sul tema. Pop Shoah: dalla banalità del male alla banalizzazione delle immagini”.

Gli studenti presenteranno le loro riflessioni sul modo con cui il linguaggio cinematografico ha raccontato la drammatica vicenda storica del genocidio degli ebrei, attraverso cortometraggi, istallazioni e i contributi artistici provenienti dalla Pop Art del Novecento.

All’incontro prepop shoahnderanno parte:

il Dirigente Scolastico prof. Rocco Fazio

la prof.ssa Francesca Recchia Luciani sul significato della Pop Shoah e l’Antisemitismo;

la prof.ssa Fiorenza Loiacono curverà il suo intervento sul significato etico della Shoah e l'assunzione delle responsabilità affidata alle nuove generazioni;

il prof. Pierluca Cetera interverrà sul tema "Il cinema e la Shoah".

LOCANDINA pop shoah

Commenti  

 
#2 Leonardo 2016-01-27 20:05
Il cinema ancora si salva, ma vogliamo parlare della televisione, che strumentalizza la Shoa ad uso e consumo di certi partiti politici e dell'audience? Perfino nei programmi di cucina e nei giochi a quiz si parla di Shoa, e con questo dovremmo commuoverci,o non sarebbe più giusto "vomitare"?
 
 
#1 letizia guida 2016-01-27 16:56
Un interessantissimo studio della prof. Francesca Recchia Luciani sul grave pericolo che la ripetitività delle rappresentazioni sulla Shoah, lungi dal suscitare riflessioni e accrescere la coscienza del senso della storia,specie nei giovani, riduca a mero spettacolo la più grande tragedia dell'Occidente civilizzato , fino al rischio di una perdita della Memoria!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI