Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

VOTIAMO “ARTHUR” IL CORTO DEL REGISTA GIOIESE GIUSEPPE MASI

corto-fans-club

giuseppe alessandro masi Una piccola storia tutta gioiese e allo stesso molto americana è quella di Giuseppe Alessandro Masi, gioiese classe ’86. Giuseppe, dopo aver frequentato il Liceo Scientifico ‘Canudo’ , ha seguito il suo sogno: stabilirsi in America e lavorare nel mondo della produzione cinematografica. Amici e parenti ci dicono che sin dalla Scuola Media, Giuseppe ha sviluppato la passione per i software di grafica, passione cresciuta a tal punto da consentirgli, dopo il diploma a Gioia ed il trasferimento in America, l’assunzione nel 2010 da parte di una azienda americana come Web Designer e Videomaker.
Giuseppe, impegno e tenacia, come tanti giovani italiani, costantemente attivi nella lotta a realizzare i propri sogni ed affrontare le sfide continue di una società fortemente competitiva, non si è mai fermato e continua a sperimentare, studiare e affrontare nuove esperienze come l’ultima: la partecipazione con il suo cortometraggio ‘Arthur’ ad un concorso ‘Top Films of 2015’. ‘Arthur’ è tra i primi 20 cortometraggi selezionati dal ‘100 Hour Film Race 2015’, i cortometraggi in competizione per più di 20.000 dollari in contanti e premi saranno premiati in base al numero di voti on-line ottenuti.

Registi di tutto il mondo sono stati sfidati a creare cortometraggi, in appena 100 ore, sulla base di un tema (scambio di persona), azione bere da una cannuccia) e un oggetto scenico (la maschera). La storia di ‘Arthur’ è molto semplice: un uomo riceve un pacco al cui interno si trovano una cannuccia, una maschera ed un biglietto, firmato ’J.’, con il quale viene invitato a presentarsi a mezzogiorno al suo posto preferito.corto arthur

L’uomo è sorpreso, un po’ impaurito, preoccupato, fa subito un giro di telefonate a tutti i suoi conoscenti il cui nome inizia per J, per scoprire se sia uno scherzo, alla fine invece scopre solamente di non ricordare tante cose della sua vita, neanche correttamente il nome di alcune persone. Infine si reca in un parco e sulla sua panchina preferita trova una ragazzina che indossa una maschera, quando anche Arthur indossa la maschera la ragazzina, Jessica, si rende conto di aver inviato il pacco all’indirizzo sbagliato. Ne nasce un dialogo minimal fatto di sguardi, silenzi, gesti misurati tipo una stretta di mano e poche battute.

La ragazza prima si toglie la maschera e poi la rimette dicendo: “Probabilmente la terrò fino alla fine della mia vita”.

La stessa cosa fa Arthur prima che il corto si concluda in modo aperto. Tanti i temi: il mistero, il caso, l’attesa, la delusione, il gioco fra apparenza e realtà, il nascondersi dietro maschere, la necessità di nascondersi dietro una maschera, la possibilitàcorto arthur e/o impossibilità di una comunicazione vera, la solitudine intergenerazionale, l’isolamento in una grande città. Ed ancora tanto altro… dalla scelta registica dei tempi, la caratterizzazione del personaggio maschile, la abilità di Giuseppe nel racchiudere in pochi minuti un momento, una storia, una rivelazione.

Possiamo vedere il cortometraggio al seguente indirizzo http://www.filmracing.com/100hour2015awards/, è il secondo della lista dei 20, e naturalmente votarlo entro giovedì 28 gennaio 2016 perché dietro la sfida ad affrontare la conoscenza del mistero, Arthur, come Giuseppe e come tanti altri affrontano il quotidiano mistero di andare oltre le apparenze, scoprire chi si nasconde le maschere e trovare punti di contatto.

Il cortometraggio Arthurs è il secondo in lista. In basso alla pagina, trovate un pulsante Vote On Your Favorites dove potete mettere un segno di spunta accanto al corto che preferite. Potete confermare la votazione semplicemente premendo su Done in basso (nessuna registrazione richiesta).

Qui la versione con sottotitoli italiani: https://www.youtube.com/watch?v=hn4CaqWrEus

Di seguito il link di un articolo scritto per salutare Giuseppe Masi nel 2010, prima della sua partenza in America: “4toCHRIS”, UN CORTO CHE HA CONQUISTATO IL PUBBLICO

Commenti  

 
#2 floriana 2016-01-25 09:49
ottimo lavoro
 
 
#1 Arthur 2016-01-23 22:12
Ottimo lavoro
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI