Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

ROBERTO CAZZOLLA GATTI AL LICEO. GLI INCIVILI SIAMO NOI

roberto cazzolla gatti

roberto cazzolla gatti Roberto Cazzolla Gatti, venerdì 8 gennaio 2016, è stato ospite al liceo scientifico “R. Canudo” di Gioia del Colle per promuovere il suo libro “Il paradosso della civiltà”. Il romanzo-saggio, dedicato a quella che i pigmei chiamano “Grande Madre” (la loro foresta) e alla sua bellezza, è una denuncia verso quella che per noi è civiltà perché questi poveri clan sono stati cacciati dalla loro casa (le donne sono state anche violentate e i bambini sono stati portati in luoghi più civilizzati).

Il libro è stato stampato in due diverse edizioni: la prima comprende un fascicoletto con esercizi ed è l’edizione ideata per le scuole, l’altra è quella che viene venduta nelle normali librerie. Certo, per una persona che vuole salvare la natura partendo dalle foreste africane e stampare un libro cartaceo è un vero paradosso ma, come è stato raccontato da lui, il libro lo voleva pubblicare online ma il suo editore non ha voluto e così ha deciso di stamparlo su fogli di carta riciclati.

L’autore, proroberto cazzolla gattifessore associato di biologia della Tomsk State University in Russia e presso il Laboratorio di Diversità Biologica ed Ecologia presso la stessa università, dopo aver vissuto per un mese in Africa con la popolazione dei pigmei ha capito che quello che ora ci porta ad essere materialisti è il concetto di “proprietà privata” e per essere felici, a suo parere, dobbiamo condividere perché l’uomo ha bisogno di essere connesso agl’altri perché se su un pianeta abitasse solo un individuo o solo una specie, quel pianeta diventerebbe un “pianeta morto”.

Cosa vuole trasmetterci l’autore con questo racconto?

Roberto Cazzolla vuole farci capire per tramite di questi popoli, che noi chiamiamo incivili solo perché nonroberto cazzolla gatti vivono in un paese sviluppato come il nostro, che bisogna avere il buon senso di pescare e cacciare con criterio cioè spostarsi di tanto in tanto per dare la possibilità alla natura di rigenerarsi, e così facendo non la distruggiamo.

Un libro, “Il paradosso della civiltà”, molto istruttivo e interessante che il nostro concittadino ha scritto invitandoci a leggere attentamente e senza “preconcetti”, perché abbiamo molto da imparare da questi popoli, così come ha fatto lui.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI