Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

“RICORDE…RAI” BUON SPETTACOLO IN ATTESA DI MARTUFELLO

ricordeRai teatro santa lucia

ricordeRai teatro santa lucia "Ricorde...Rai", lo spettacolo di e con Giuliano Ciliberti e la drag-queen Eleonora Magnifico, ha avuto luogo in data 20 dicembre al Teatro Santa Lucia, in un clima natalizio che ha decimato gli spettatori ma non la loro allegria e voglia di divertimento. In occasione dei 60 anni della tv, Ciliberti e il maestro di ballo Mirko Guglielmi, hanno ideato un frizzante show di varietà in cui fanno la loro comparsa i più grandi nomi della musica italiana degli anni 60/70 -da Albano e Romina alla Carrà, da Massimo Ranieri a Renato Zero, passando per Mina e Anna Oxa- e le memorabili coreografie di Don Lurio, Enzo Paolo Turchi e le Kessler, come le celeberrime "Testa Spalla", "Tuca Tuca", "Da Da Umpa". Tra fedeli riproduzioni e divertenti parodie, Ciliberti, la Magnifico e il corpo di ballo di Guglielmi hanno intrattenuto gli spettatori per circa un'ora e mezza, nella quale, oltre a inscenare buffemartufello e pamela prati gag, hanno potuto sfoggiare diversi abiti originali RAI.

Uno spettacolo simpatico e leggero, senza troppe pretese, volto a intrattenere gli spettatori e a restituire uno spaccato di storia italiana portando la tv in teatro e non il contrario, come in genere avviene. Ciliberti e compagni si sono trovati a fronteggiare alcuni problemi tecnici che non hanno tuttavia intaccato la resa dello spettacolo. Il pubblico, dal canto suo, all'inizio ha faticato a comprendere la duplice essenza dello show, ovvero l'ambiguità data dalla volontà di voler essere omaggio da un lato e parodia dall'altro, un'ambiguità che probabilmente disorienta non poco lo spettatore, ma che, una volta compresa e superata, diventa marginale.

L'effetto ottenuto è quello di novanta minuti trascorsi a canticchiare imperituri tormentoni, a sorridere, a ricordare, a calarsi nelle atmosfere di programmi come "Fantastico", "Milleluci", "Canzonissima", in compagnia degli indiscussi protagonisti dell'epoca...o delle loro caricature.

L'impressione finale è quella di uno spettacolo certamente godibile ma che talvolta finisce per risultare anacronistico, fuori tempo massimo...non è infatti facile sorprendere e meravigliare con casti balletti ed evoluzioni che già nel '69 Pasolini definiva "d'una assoluta facilità" (in un articolo -"Canzonissima (con rossore)"- pubblicato su "Tempo"), un pubblico abituato a effetti speciali e coreografie dei generi più disparati, corredate di chissà quali volteggi e mosse impossibili da replicare.

Il prossimo appuntamento al Teatro Santa Lucia sarà il 24 Gennaio e vedrà protagonisti Martufello, Pamela Prati, Demo Mura e tanti altri, con lo spettacolo di satira politica "50 sfumature di Renzi" di Pier Francesco Pingitore.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI