Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

“AGGIUNGI UN BIMBO A TAVOLA”. LIONS DONA 4 MILA EURO-foto

aggiungi un bimbo a tavola lions

aggiungi un bimbo a tavola lions Evento delle grandi occasioni quello di giovedì 20 ottobre al Chiostro del nostro Comune per la cerimonia conclusiva del service "Aggiungi un Bimbo a Tavola".

Nel pubblico - attento e numeroso - presenti oltre ad autorità civili e militari, numerosi Lions, insegnanti e rappresentanti di Associazioni di Volontariato.

Al tavolo dei relatori, oltre al Presidente del Club gioiese, il dr. Maurizio Dell'Aera, i dirigenti scolastici Lazazzera e Pavone, il sottosegretario alla Pubblica Istruzione senatrice D'Onghia ed il Commissario Prefettizio del nostro Comune,lions aggiungi un bimbo a tavola dr.ssa Rossana Riflesso, per la prima volta presente ad un evento associativo gioiese.

Interventi programmati poi quelli della Presidente delle Dame di San Vincenzo e della dr.ssa Silvana Casamassima, responsabile dell'Ufficio dei Servizi Sociali del Comune.

Al tavolo di presidenza anche Pino D'Aprile e l'avvocato Lucio Romano, quest'ultimo in rappresentanza del Distretto Lions Puglia 108 AB, nella sua veste di Presidente della III Circoscrizione.

Con gli oltre 70 salvadanai distribuiti prlions aggiungi un bimbo a tavolaesso vari presidi di attività commerciali e professionali di Gioia del Colle, Maurizio Dell'Aera ed i soci Lions di Gioia sono riusciti a mettere insieme oltre 4.000,00 euro offerti idealmente al Commissario Riflesso per il tramite di un mega - assegno all'uopo ideato e realizzato dal fotografo Alex Capurso, curatore di tutta la veste grafica che ha accompagnato la nobile iniziativa.

A conclusione degli interventi, aperti dalla prolusione del Presidente dr. Dell'Aera, e dai ringraziamenti ai soci per lo spirito di gruppo con cui essi hanno lavorato per diffondere e promuovere il Service, le riflessioni di Lucio Romano.

"... la gratuità, insielions aggiungi un bimbo a tavolame alla solidarietà, rappresenta il fondamento etico del volontariato, ne qualifica il modus operandi, e lo distingue da tutte le forme di azione sociale; il volontariato, così come il lionismo, non è solo “socialmente utile” ma è anche “eticamente necessario” come realtà in grado di testimoniare valori e capace di legami sociali, e beni relazionali di inestimabile necessità...".

"...attraverso la gratuità il volontario “dona” il proprio tempo e la propria competenza per offrire qualcosa di creativo e di utile per gli altri, per la comunità di appartenenza o per l’umanità intera; il servizio - ha concluso l'avv. Romano - facendosi carico delle emergenze, le fa proprie, creando spazi gratuiti di condivisione e dono di sé agli altri; con l'appello di seguire il cuore ci distingueremo nei giorni divenendo - come in piccolo stasera - esempio di vita e modello sociale di ricercata virtù...". [foto Mario Di Giuseppe]

Commenti  

 
#1 angelina 2015-11-03 22:52
SENZA STILE
LA DOTT RIFLESSO COMMISSARIA AL COMUNE PARTECIPA A SERATE DI APPARENZA E IGNORA LA SOSTANZA. NON HA DETTO UNA PAROLA SUL FATTO CHE IL COMUNE E' FINITO SU RAI 3 PERCHE AL CIMITERO SI AFFITTANO I LOCULI AI MORTI.
NON HA DETTO UNA PAROLA SULLE DIMISSIONI DEL PRESIDENTE DELLA SPES CHE E LA GROSSA AZIENDA CONTROLLATA DAL COMUNE. LA DOTT RIFLESSO COMUNICA CON I LYONS E NON CON LA CITTA.
SENZA STILE.
ANGELINA
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI