Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

TANTI NUOVI PROGETTI NEL FUTURO DI ANGELA ROSINI

angela rosini

angela rosini Angela Rosini dopo la pausa estiva presenta nel suo Centro Benessere naturale “Nonsolodanza” tanti nuovi progetti…

Sarà un anno ricco di opportunità per chi vuol crescere studiando con professionalità. Per l’autunno ho avviato diversi progetti, alcuni in continuità con il passato. Il punto di forza del Centro è il corso di danze orientali che quest’anno ha registrato un numero record di iscrizioni. Quando anni fa decisi di portare per la prima volta a Gioia la danza del ventre, la curiosità era tanta, ma tanto anche il timore di lasciarsi andare e abbandonarsi a ritmi ancestrali in cui il corpo segue il cuore e ritmi di intensa seduzione. Sono già in atto collaborazioni con insegnanti e professionisti esterni: Marcaurelio Flamenco, Isabel De Lorenzo ATS, Marilena De Letteris per corsi e stage di danza orientale, Manuela Verna per danza classica e Jazz. Infine è mia intenzione proseguire con il progetto che più mi sta a cuore: “La danza per tutti” dedicato ai bimbi appartenenti alle fasce più deboli sul nostro territorio. Il loro sorriso, vederli crescere a distanza di due anni dall'inizio di questo mio nuovo percorso vale più di ogni altra cosa. Studio, disciplina, impegno, entusiasmo, educazione è rispetto per l'arte..... Loro mi ringraziano di continuo, mentre sono io a dover ringraziare loro perchè mi dimostrano che comprendono il valore del nostro condividere insieme questa crescita con rispetto, con angela rosiniassiduità con tanta voglia di crescere sempre di più.”

- Qual è lo stato di "salute" della danza a Gioia?

Lo stato di "salute" per la danza a Gioia…? Bella domanda! In tutta sincerità trovo sia diventato un mercato di danza, più che la vera essenza della danza. Mi spiace parlare in questo modo, perchè parlo di scuole del mio paese, lo stesso in cui con le mie sole forze ho tentato di far salire la danza a livelli più alti, più professionali rispettando l'etica di questa disciplina. Noto anche che l’informazione nel settore non sempre è corretta. La gente a volte sceglie per se e per i propri figli strutture senza ricordare che la danza è studio, approfondimento, costanza, confronto e che gli esami organizzati da scuole private, non sempre sono riconosciuti…. A questo proposito vorrei sottolineare una cosa della massima importanza. L'unico diploma riconosciuto in Italia è quello rilascangela rosiniiato dall’accademia nazionale di Danza di Roma. Purtroppo questo mercato libero manca di vero riconoscimento per chi vive di danza tutti i giorni, si aggiorna continuamente, non smette mai di seguire stage - parlo di me -, e per poter dare il meglio ai miei allievi ancora oggi studio seguo convegni mi confronto con maestri "più grandi di me " è guai se cosi non fosse!”

- Con i tuoi colleghi e le altre scuole di danza che rapporti ci sono?

“Con i miei colleghi gioiesi - a parte quelli che sanno di cosa parlo e che si contano sulle dita di una mano ovvero due -, e con i quali ho condiviso lo studio della danza sin da bambina, c'è molto rispetto ma manca la collaborazione. Io ho cercato diverse volte di coinvolgerli nelle mie iniziative, ma senza risultato ed è una grosso errore.... La collaborazione, l'unione di intenti fa grandi cose. Così, invece, c’è solo una grande dispersione che blocca la crescita artistica nel nostro paese. Se poi un allievo non si trova più bene nella scuola che frequenta, è giusto che sia libero di cambiare. Non è “sottrarre iscritti” ma libera scelta individuale... nessuno “possiede” i propri iscritti.... a angela rosinime è capitato più di una volta di “perdere” allievi… certo, mi sono messa in discussione e chiesta per quale motivo, ma non ne ho fatto certo un dramma. Credo che ognuno di noi debba interrogarsi e pensare bene prima di esprimere giudizi, e questo anche per rispetto dell’etica professionale.”

-Cosa può oggi dare la danza a un giovane che vi si avvicina?

“La danza può dare tantissimo ad un giovane che si avvicina oggi al mondo della danza. Per prima cosa entra in approccio con se stesso ed il proprio corpo, quindi impara con grande umiltà la disciplina attraverso lo studio. Impara a confrontarsi con altri allievi, con il proprio insegnante e attraverso l’arte della danza può scoprire un universo unico attraverso i corpi, scrigno dell’anima…”.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI