FESTA CROCIFISSO DI LIVELLO CON SERATE INDIMENTICABILI-foto

festa del crocifisso 2015

festa crocifisso 2015“Quando si canta per passione e soprattutto con professionalità si ha l'esigenza, ogni tanto, di potersi rilassare cantando di tutto, nascono così gruppi e nuove formazioni. Quando l'amore per la musica incontra la carica di chi ama coinvolgere il pubblico e dare spazio al talento, il risultato non può che essere un successo. Come era stato preannunciato, sono state due serate di gran classe, con un pubblico delle grandi occasioni, ampiamente al di sopra delle già rosee attese.

Il concertone ha avuto anche una significativa valenza emotiva. Un grande concerto nel corso del quale ha impressionato la bravura delle artiste Francesca Antonicellifesta crocifisso 2015, Elena Bellacicco, Miriam Romano e dell'artista Giuseppe Milano, soprattutto nell’esecuzione.

Quindi la prima, una grande serata di buona musica con ottima esecuzione e tanti complimenti da parte di tutti i presenti. Giovanissimi musicisti, accompagnati dagli espertissimi musicisti de “Le voci incrociate”, Franco Rizzi, Maurizio Bellacicco, Pippo Antonicelli, Domenico Caricato, Vanni Vezzeggiato, Gianni Sorbo e Lillo Barile che ha accompagnato con grande bravura, Miriam Romano, hanno popolato questa grande orchestra ed hanno voluto dimostrare al pubblico presente tutto il festa crocifisso 2015loro talento. Un pubblico attento e numeroso, venuto con piacere ad ascoltare la buona musica.

Una band molto affiatata, che parte a raffica lasciando neanche il tempo di fiatare al pubblico, con i brani di “Jesus Christ superstar”. La bellissima e difficilissima interpretazione della giovanissima Giorgia Petrera, alla tastiera figlia d'arte dell'insuperabile Pasqualino con la sua chitarra e la pedal still.   

A giocare invece con la musica e con il suo carisma il travolgente Fulvio Moramarco con i suoi “Accordi e Disaccordi” con Angelo Pellegrino al basso, Enzo Dell'Aquila alla batteria e voce fuori campo, Sandro Esposito alle percussioni, Lino Masiello alla chitarra. Musica e canzoni di una volta. E’ stato vero e proprio inno festa crocifisso 2015alla spensieratezza ed alla gioia, un concentrato di energia e vitalità. Personaggio fuori dagli schemi, ha investito i presenti con una vera e propria bordata di pura energia musicale, continuando poi con il simpaticissimo batterista che ha fatto il diavolo a quattro sul palco, cantando, scherzando, fischiando, sbuffando e muovendosi e ballando sul palco come un ragazzino. Hanno presentato un repertorio vario, fra gli intramontabili di una volta. Buona musica, dunque, ben eseguita, una continua ricerca musicale per rendere tutto perfetto e il pubblico lo ha ringraziato con ammirazione e calore.

La serata si è conclusa con due brani dei Beatles con una Hey Jude che ha coinvolto tutto il pubblico presente, con tutti gli artisti sul palco. Con una esecuzione ed interpretazione ad altissimo livello. festa crocifisso 2015L'appuntamento musicale si trasforma in una grande festa sull'aia, miscelando musica, cultura e racconti sulla storia della musica.

La seconda serata, invece brillantemente mantenuta in piedi da Mino, Max e Gegè coinvolgenti come sempre con la loro musica napoletana e gag hanno divertito il grossissimo pubblico.

Hanno tenuto benissimo il palco tre grandi della musica classica, bravissimi e commovente, entusiasmante e seguitissima la loro performance. Giammarco Angelini, La grandissima Rita Paradiso ed il Maestro Fabrizio Tigri. Grande emozione e consenso hanfesta crocifisso 2015no suscitato il giovane tenore, e la soprano che si sono meritati un richiestissimo bis. La serata è stata condotta egregiamente da Giovanni Santamaria coadiuvato dal collega Gegè. Emozione impagabile alla fine e a riflettori spenti, un entusiasmo da portarsi dietro per giorni e giorni. Spettacolare!

Prima esecuzione inedita composta da Giammarco Angelini, Filippo Pavone ospite d'eccezione con le sue bombe esplosive, Mino Vitto la cui voce potente è stata una sorpresa emozionante con un Nessun dorma, parte finale del concerto che ha visto tutto il pubblico alzarsi in piedi, e godere un evento assolutamente unico.

Una serata, dunque, ricca e coinvolgente, grazfesta crocifisso 2015ie agli artisti e a tutti coloro che hanno dato il loro contributo.

GRAZIE DEI VOSTRI SORRISI. GRAZIE DELLA VOSTRA ENERGIA. GRAZIE DELLE VOSTRE EMOZIONI. La bravura e la simpatia di tutti gli artisti ha affascinato tutta la platea del sagrato della chiesa di S. Antonio. E grazie a chi si è dedicato cuore ed anima alla buona riuscita di questa iniziativa. Grazie per aver dimostrato a tanti che siete veramente BRAVI.

Grazie a tutti dal profondo del cuore. A tutti quelli che hanno partecipato, proprio tutti. I curiosi, amici di Gioia e di fuori Gioia, gli artisti, parenti degli artisti, gli amanti della buona musica, le persone che hanno lavorato senza risparmiarsi. Grazie per aver entusiasmato ed emozionato tanti. Ancora una volta, grazie al sostegno di tutti voi, si riuscirà a completare qualche piccolo restauro. Grazie di cuore a tutti”. [foto Mario Di Giuseppe]

Elio Gisotti e il comitato