Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

FESTA DI SAN ROCCO TRA DEVOZIONE E TRADIZIONE-foto

festa san rocco 2015

festa san rocco 2015 La Festa di San Rocco in questa annualità è stata particolarmente sentita grazie all’impegno profuso dalla Confraternita di cui è priore Filippo Casamassima ma che ha operato con corale collegialità. Tutti si sono impegnati per quanto potevano, dando il massimo in termini di impegno e partecipazione, affinchè la festa riuscisse e soprattutto ponendo in primo piano la dimensione spirituale e momenti di condivisa devozione.

Ne è un esempio la partecipata novena che si è svolta dal 7 al 14 agosto sotto la guida spirituale di don Peppino Pietroforte, il 15 il giuramento degli associati e la presentazione dei nuovi confratelli, con la consegna dei diplomi, simbolo di una associazione che continua il suo cammino nella storia. Il 15 sera lo spettacofesta san rocco 2015lo in piazza con la cover band di Carosone e Arbore si è rivelato un enorme successo, così come le celebrazioni del 16 agosto hanno riunito moltissimi fedeli che hanno fatto da ala e seguito la processione. Il programma è stato rispettato in ogni sua parte ed anche la tradizione è stata rispettata, con il Gran Concerto Musicale città di Bracigliano diretto dal M° Carmine Santaniello e l’associazione musicale “Angelo Lamanna”.

Alle volte cercare di mettere su una festa non è facile. Si incontrano difficoltà, contrasti, non sempre, nonostante la buona volontà, si riesce a fare in modo che tutto vada come vorremmo. Ma poi vedi quel fiume di gente che si riversa in chiesa durante tutte le celebrazioni, nuovi fedeli che si avvicinano alla nostra realtà spesso nonfesta san rocco 2015 sempre compresa. Ed ancora il mare di folla che ricopre tutto il piazzale della chiesa e l'intero corso Cavour al rientro della processione. In quel momento, guardando l'immagine di San Rocco sembra quasi di scorgere anche nei suoi occhi una lucida fissità che emoziona ed è inevitabile abbandonarsi alla commozione. È lì che capisci di non poter mollare, capisci che tutta quella gente desidera rendere onore al Santo che ha esaudito tante e tante delle loro preghiere. Grazie, grazie a tutti quelli che hanno permesso questi festeggiamenti. Grazie a tutti coloro che ci hanno incoraggiati quando ci siamo sentiti stanchi. Grazie al Signore e grazie a san Rocco!”

Queste le parole di uno dei più giovani ed entusiasti confratelli - Giuseppe Rizzi -, portavoce del comune sentire.

E a fine festa, come sempre immortalata dagli scatti di Mario Di Giuseppe, non potevano mancare i fuochi d’artificio, anch’essi davvero spettacolari, affidati alla ditta De Carlo e fotografati da Mimmo Castellaneta. festa san rocco 2015

LA COVER DI CAROSONE E ARBORE

In occasione della festività di San Rocco, il 15 agosto, in piazza Plebiscito si è esibita la Cover Band di Renato Carosone e Renzo Arbore “A nuje ce piace”, una scelta particolarmente indovinata della Confraternita di San Rocco che ha affidato ad Adriano Bancora il compito di scritturare una band coinvolgente e divertente, in grado di soddisfare “il palato” di un pubblico formato da gioiesi e “forestieri” di passaggio per ferragosto.

La bravura dei musicisti e la possente voce delle cantanti - a detta di Mario Di Giuseppe che ha seguito e fotografato l’intero concerto -, hanno inchiodato alle sedie il numeroso festa san rocco 2015pubblico presente alla manifestazione, dall'inizio alla fine del concerto. Scroscianti e continui gli applausi sulle note delle celebri canzoni eseguite. Ottima l'amplificazione.”

E Mario - punto di riferimento per tutti noi - è il “termometro” degli eventi gioiesi che segue con puntualità e passione per lasciarne testimonianza ai posteri.

Lasciamo quindi “parlare” le sue immagini, ringraziandolo per la costanza con cui persegue questa sua missione e ringraziando a nome di tutti gioiesi Filippo Casamassima, priore della Confraternita e tutti i confratelli che hanno donato alla città uno dei pochi momenti di divertimento di “piazza” di questa calda estate.

 

Commenti  

 
#3 UNA GIOIESE 2015-08-27 19:39
Bene, bene, auguri e tanti complimenti - Potremmo festeggiare i nostri Santi con serietà, senza boria o falsità, ma con uno spirito gioioso a favore di un paese che purtroppo litiga e borbotta su tutto. Auguro a tutti i comitati tanta serenità e buon senso per far si che l'amore e la stima regni sempre fra tutti. Grazie di cuore - S. Filippo e San Rocco, compatrono, possano benedire e salvare da ogni male il nostro paese. Arrivederci al prossimo anno.
 
 
#2 gioiese indignato 2015-08-27 07:46
quando lo spirito di una festa E' RELIGIOSO e l'organizzazione E' FATTA CON SEnPLICITA' ED ONESTA la gente lo comprende e lo apprezza. un grazie a tutti gli organizzatori in particolare 0 MEST (alias sig. RESTA) che ogni anno mi "ESTORCE" 20 euro , ma so per certo che sono soldi dati a persona PERBENE ED ONESTA. Tra le cose piu' belle della processione C'E' STATA LA MANCANZA TOTALE DI POLITICI LOCALI.
 
 
#1 ù scopone 2015-08-26 22:19
Checchè se ne dica.però la festa di S.ROCCO,è più sentita di quella di S.FILIPPO.Ma vuoi il comitato è serio,sanno chi chiamare x gli spettacoli,non si improvvisano.Insomma è una festa nella festa.Tutto bello.Scusate lo sfogo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI