Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

SPIDERMAN MICHELE COLONNA IN ARTE MIKE IN COSPLAY

fumetteria bencresciuto

fumetteria bencresciutoSabato 1 agosto, in occasione dell' apertura della nuova sede della fumetteria "Fumetto Nascosto" dei fratelli Vanni e Piero Bencresciuto, in via G. Carducci, abbiamo avuto il piacere di assistere all'intervento di alcuni famosi cosplayer.

Tra questi Michele Colonna, barese noto nell'ambiente come "Mike in Cosplay". Una passione nata per gioco, un costume realizzato e da sfoggiare una sola volta e poi la conoscenza di altri cosplayer pugliesi e da lì si è aperto per Michele un varco su un mondo fatto di sogni e divertimento. Avvocato appassionato di fumetti Marvel e Dc comics, ama il mondo del cinema, ambiente che ha respirato sin da piccolo grazie alla famiglia della madre che ha sempre posseduto sale cinematografiche.

Il suo primo cosplayer risale a soli due anni fa quando in occasione dell'uscita del film Amazing Spiderman decise di vestire i panni del suo super eroe preferito. “Fare cosplay significa diventare quel personaggio, comportarsi come lui e far vivere la stessa emozione a chi ti guarda...insomma è come far parte di un film e portarlo nella vita reale. Quando mi fumetteria bencresciutovesto da Spiderman cerco di regalare ai bambini un ricordo che custodiranno per sempre...sono degli imprinting importanti”.

Nel curriculum di Michele non c'è solo Spiderman, molto apprezzato il suo Batman Begins, cosplay che gli ha fatto guadagnare parecchia notorietà soprattutto nelle fiere più grandi come Lucca Comics e il Romics. A questi cosplay però ne ha aggiunti altri come i Ghostbusters e l'ultimo Superman che per ora è ancora in fase di lavorazione. Spiderman e Batman sono personaggi molto simili eppure cosi diversi, entrambi hanno perso i genitori, entrambi combattono le ingiustizie con i loro poteri, uno con il sorriso sul viso (Spiderman) e l'altro dominato dalla rabbia (Batman), sono personaggi che rispecchiano alcuni lati del suo carattere.

“Spiderman resiste nel tempo perché a differenza di tanti altri super eroi non è perfetto, continua ad aver successo perché tutti prima o poi sono stati Peter Parker... il ragazzo meno in vista, quello un po’ sfigato, quello timido con le ragazze. Chi di noi non ha mai voluto mettersi una maschera per dimenticare quelle insicurezze ed essere per assurdo realmente se stesso? Ecco credo sia questo il suo segreto ...lui è un po’ tutti noi”.

E' un team di persone quello che realizza i costumi di Michele, affidando il confezionamento a sarti di fiducia. Con alcuni amici realizza le parti in resina e in plastica, con altri risolve problemi tecnici e di cablaggio (lo zaiono dei Ghostbusters è costato tanta fatica e pazienza al suo caro amico ingegnere Antonio). Un lavoro di squadra che porta sempre ottimi risultati.

Per creare un costume ci vuole innanzitutto tanta passione per il personaggio, in secondo luogo tanta pazienza e preparazione, studio dei materiali, test e spirito d'osservazione. Ma generalmente per fare un ottimo costume bisogna trovare ottimi collaboratori. A meno che, davvero non si abbiano super poteri, non si può saper fare tutto”. La vita da cosplayer porta Michele in giro per l'Italia a partecipare a fiere ed eventi. “Non è facile partecipare a tutti questi eventi, ma la voglia di incontrare gli altri e sfoggiare il nuovo costume fumetteria bencresciutoè cosi alta da dimenticare fatiche e costi ed affrontare tutto con il sorriso. Poi da essere semplicemente un gioco ora il mio lavoro comincia ad essere riconosciuto e mi sono ritrovato su riviste specializzate e in tv. Proprio domenica scorsa sono stato alla finale del contest cosplay organizzata dal Giffoni Film Festival , vetrina internazionale del cinema per ragazzi dove partecipano attori del calibro di Orlando Bloom. E' stato un bel riconoscimento anche per me visto che ho superato tanti altri bravi cosplayers alle selezioni iniziali. Insomma per ora vivo il sogno! Una forma artistica quella del cosplay (costume-play) in cui non bisogna semplicemente vestirsi in maniera simile all'originale, ma impersonarlo davvero e sempre... è una forma d'arte che vede nella fantasia e nel sogno il suo fulcro.”

“La soddisfazione è la felicità di chi ti vede, ti riconosce e rimane meravigliato perchè magari mai avrebbe pensato di incontrare il suo mito dal vivo.... per non parlare del sorriso dei bambini per cui tu resterai un ricordo speciale a vita”. E poi ricordiamocelo sempre, la vita è tutta un gioco, e per me che faccio un lavoro molto lontano da questa realtà, questo è un hobby che riesce a farmi dimenticare le cose amare della vita. Bisogna cercare di prendersi meno sul serio per essere più spensierati non dimenticando mai di sognare...e tentare di realizzare quello che consideriamo semplicemente un sogno".

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI