Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

“PAROLE AL VENTO”, MAURIZIO VACCA ED E.CO A “LA SIGNORELLA”

eventi signorella

dipinto gino donvito Questa sera, lunedì 6 e domani martedì 7 luglio, presso la Signorella Guest House in contrada Caccamone, (9 km via Castellaneta) alle 20.30 sarà rappresentato “Parole al vento”, la vera storia di Miguel de Cervantes ovvero Alonso Quijana conosciuto dal mondo come Don Chisciotte della Mancia. Sfondo d’eccezione lo splendido paesaggio e il quadro di Gino Donvito dipinto in America ed ispirato al triste cavaliere.

Uno spettacolo teatrale che vuol essere un omaggio a tutti gli illusi; un elogio di tutti coloro che, per la società odierna, parlano al vento. “Parole al vento” vuole essere una dedica poetica a quanti sono pazzi per amore, ai visionari, a coloro che darebbero la vita per realizzare un sogno. Ai reietti, ai respinti, agli esclusi. Ai folli, veri o presunti. Agli uomini di cuore, a coloro che si ostinano a credere nel sentimento puro. A tutti quelli che ancora si commuovono. Un omaggio ai grandi slanci, alle idee e ai sogni. A chi non siloc signorella 6 e 7 luglio arrende mai, a chi viene deriso e giudicato. Ai poeti del quotidiano. Ai "vincibili" dunque, e anche agli sconfitti che sono pronti a risorgere e a combattere di nuovo. Agli eroi dimenticati ed ai vagabondi. A chi, dopo aver combattuto e perso per i propri ideali, ancora si sente invincibile. A chi non ha paura di dire quello che pensa. A chi ha fatto il giro del mondo e a chi un giorno lo farà. A chi non vuole distinguere tra realtà e finzione. A tutti i cavalieri erranti. In qualche modo, forse è giusto e ci sta bene.... a tutti i teatranti.”

L’opera nasce in un contesto laboratoriale “La conoscenza dell’Io attraverso la tecnica teatrale” che il regista ha avviato con l’associazione E.CO (Ente per la Comunicazione umana), finalizzato alla stimolazione ed allo sviluppo di una maggiore conoscenza, e coscienza, del "se" attraverso la ricerca delle proprie capacità comunicative. Un percorso che tende alla creazione di una propria identità espressiva al servizio di una comunicazione gestuale, verbale ed emotiva, che per il secondo anno diviene “produzione” di ottima qualità, ricordiamo “Il borghese gentiluomo” portato in scena nella Guest House esattamente un anno fa.

“Lo spettacolo è liberamente ispirato al don Chisciotte di Cervantes - precisa il regista Maurizio Vacca -, un personaggio che suscita una riflessione sull’uomo e il suo bisogno di credere ... credere in qualcosa, anche in un sogno. Credere, significa non arrendersi dinanzi alla prima difficoltà, al primo giudizio che arriva dall' esterno. Credere è non aver paura di sembrare pazzi agli occhi della società… e interrogarsi su cosa è la pazzia e cosa è la normalità.”

Saliranno sul palco del la Signorella: Maria Grazia Angelozzi, Grazia Campanelli, Piero De Palma, Pamela Di Giuseppe, Mario Farina, Francesco Fasano, Angela Genco, Nunzia Gentile, Mirko Marchitelli, Maria Antonietta Prisco e Rosaria Risplendente.

Per informazioni e prenotazioni contattare il 3332045969.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI