Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

UN SUCCESSO IL WONDERCON DI PIERO E VANNI BENCRESCIUTO-foto

la fiera del fumetto

la fiera del fumetto3 Il 6 e 7 giugno si è svolta la prima edizione di WonderCon che come riporta la pagina ufficiale di facebook è “l'evento di riferimento di Puglia per gli amanti del fumetto, degli youtubers, dei videogiochi e dei film”.

Sviluppatasi all'interno di un padiglione della Fiera del Levante questa manifestazione, organizzata da Piero e Vanni Bencresciuto (gioiesi e già promotori dell'evento Mangames), Luca Margari, Dario D'Erasmo e Gruppo Kiasso, ha calamitato un fiume di appassionati giunti da tutta la Puglia, ma non solo, decretandone il successo. Grazie a Veronica Pappolla e Cosimo Battista di Taranto che hanno organizzato il viaggio con l'OtakuBus, un folto gruppo di appassionati (Otaku) dei comics è giunto a Bari anche da paesi più lontani.

Per la prima volta hanno presentato la loro mascotte in “carne e ossa”. I FanKazzisti Anonimi hanno presentato la manifestazione con un mix di eventi, workshop, ospiti, gare canore, sfilate cosplay che hanno tenuto vive le due giornate. Gli Youtubers, tra questi Yotobi, Sabaku no Maiku, Alberto Pagnotta, Dexter, Parliamo di Videogiochi - nuove figure di intrattenimento -, hanno aperto le danze animando il padiglione con i loro divertenti sketch.

Momenti di spettacolo con le esibizioni delle U-NIK, la violinista Lucia La Rezza, Shiki Project, TigerxTokyo, quest'ultimo un trio di ballerine J-Pop e J-Rock composto da Hina, Misaki e la modella Yuriko (anche nella giuria del Cosplay Contest assieme a Francesco Sanseverino, Diz zy e Misa & Sho).

Inoltre un divertentissimo Song Contest con premiazione, aperto ad aspiranti cantanti. Tante attività legate al mondo dei giochi da tavolo in cui gli appassionati si sono scontrati in coinvolgenti tornei. C’erano consolle disseminate qua e là nell'area videogames in cui i partecipanti si sono messi alla prova a colpi di joystick con giochi Arcade e di ultima generazione. Accoltla fiera del fumetto5o con entusiasmo Leonardo Graziano, voce italiana di Naruto, ha raccontato della sua carriera e di alcuni aneddoti in merito al personaggio da lui doppiato.

DA GIOIA Roberto Di Letizia, Dante Spada e Valerio Pastore

Tanti stand originali e interessanti tra cui ricordiamo: Scuola Internazionale dei Comics; Quidditch uno sport nato all'interno della saga di Harry Potter; Tom's Hardwar; Nintendo; The Props Maker che hanno allestito e ricreato scene ispirate a film e cartoon (One Piece, Harry Potter, Ritorno al Futuro) e uno spettrale set tratto dal movie “Walking Dead”, dove centinaia di ragazzi venivano truccati da orribili zombie; Associazione collezionisti Tolkieiani Italiani che ha ospitato Piero Crida - storico illustratore delle copertine dei libri de “Il Signore degli Anelli”; Italian Tokusatsu Group dedicato agli appassionati di supereroi e mostri giapponesi come Power Rangers e Godzilla. Immancabili gli stand con gadget peluche e fumetti di vario genere.

Da Gioia del Colle, Roberto Di Letizia, dottore di ricerca in Scienze della mente, ha presentato il suo libro "Ludosofia" in cui analizza e problematizza i videogiochi dal punto di vista filosofico.

Il disegnatore Dante Spada - uno degli artisti di punta della Sergio Bonelli Editore con Tex e Martin Mystere - ha parlato della sua carriera e della situazione attuale del fumetto in Italia. Presente anche Valerio Pastore illustratore e la casa editrice Hyppostyle che pubblica i suoi lavori.la fiera del fumetto2

Tra i grandi ospiti di questa due giorni il cantante di sigle Mediaset Giorgio Vanni, che con i suoi brani (Pokèmon, Maledetti scarafaggi, Detective Conan) ha fatto ballare i suoi fans a ritmo di musica dance, e Cristina D'Avena che col suo concerto non ci ha solo emozionato ma ci ha regalato un grande sorriso.

E' questo il messaggio trasmesso durante tutto lo spettacolo, un invito a sorridere sempre, nonostante le difficoltà della vita. La festa c'è stata e l'entusiasmo degli spettatori che ha riempito lo stand della Fiera del Levante ne è stato la prova evidente tanto che il presidente Ugo Patroni Griffi ha promesso che ci sarà un'edizione 2016.

Proprio Cristina ha chiuso questo primo e riuscitissimo WonderCon con le sue canzoni cantate in coro e con cui ha fatto vibrare i cuori all'unisono. La sua voce conserva ancora l’antico candore dello “Zecchino d'Oro” quando cantò per la prima volta, e forse qui va ricercata la chiave del successo di questo tipo di manifestazioni, nel bambino che ognuno di noi custodisce dentro di sé, che aspetta solo di essere preso per mano e trasportato sulle ali della fantasia.

“Fantasia è quello che c'è tra sogno e realtà” come ci suggerisce Cristina D'Avena, ed è in questo spazio mentale che si gioca tutto, si allestiscono stand di fumetti, ci si veste da eroi dei cartoon preferiti, si fanno tornei, si balla e si canta al ritmo di “Lady Oscar” ,“E' quasi magia Jhonny” o “Beyblade”.

Una grande festa che accomuna grandi e piccini perchè i confini della fantasia sono immensi e tutti possono prendere parte a questo gioco senza trucchi se non quelli scenici, ed il divertimento è assicurato.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI