Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

JOHNNY GROOVE ORIUNDO GIOIESE DA ZELIG A GIOIA DEL COLLE

vernia-1

Ti stimo fratello Questa sera, lunedì 25 maggio alle 21 in Piazza Plebiscito si esibirà in concerto Johnny Groove - al secolo Giovanni Vernia - nato a Genova, da madre siciliana e padre gioiese.

Ed è al suo papà che il cantante e comico di Zelig - diventato famoso con il tormentone “Essiamonoi” divenuto anche una compilation -, dedicherà la serata.

Giovanni nel ‘96 all'età di 26 anni dove si laurea in ingegneria elettronica col massimo dei voti poi si trasferisce a Milano in cerca di lavoro. Qui viene assunto in una società di consulenza americana, successivamente lavora per alcuni anni come responsabile del mercato italiano per una società di Marketing Online americana.

Parallelamente coltiva la passione della comicità senza mai abbandonare il suo lavoro quindi si iscrive alla Scuola Teatrale di Improvvisazione Comica e partecipa attivamente a numerosi laboratori comici (Barrios - Ex Scaldasole, RidinBlu). L’incontro fondamentale per la sua formazione di attore comico è Manuel J. Serantes Cristal con il quale studia teatro e costruzione della maschera comica. Agli inizi del 2007 comincia a costruire e a far crescere uno dei suoi personaggi più riusciti: Jonny Groove.

È una sorprendente, innovativa e divertentissima parodia del mondo della notte che con la sua energia e la sua simpatia conquista il pubblico in maniera trasversale e fa approdare poco dopo Giovanni Vernia ai laboratori Zelig On The Road di Verona e Rimini (stagione 2007/2008). A giugno del 2008 entra a far parte del cast della trasmissione Zelig Off (Canale 5 - seconda serata) e successivamente a Zelig dove conquista il pubblico televisivo della prima serata a fianco di Claudio Bisio e Vanessa Incontrada e si consacra come comico rivelazione dell'anno. Ad ottobre 2008 esce il suo singolo dance "ESSIAMONOI" .

A marzo 2009 esce la sua prima compilation musicale "ESSIAMONOI Compilation", 2 CD con 34 brani. Nel 2009 è il testimonial per la Smemoranda (TV, Radio, Stampa, Affissioni, Internet). Ad ottobre 2009 viene pubblicato il libro "Essiamonoi (o no?)". Il 19 gennaio 2010 sbarca nella nuova edizione di Zelig, ed è il primo comico dell'edizione ad esibirsi. Ancora una volta viene accolto con entusiasmo dal pubblico. Al contempo, viene presentato in anteprima il nuovo pezzo musicale Move It con il quale entra in scena il personaggio (l'EP raggiunge il secondo postvernia 4o fra i top download Dance su iTunes).

Nel frattempo debutta con il suo primo spettacolo teatrale Essiamonoi che gioca sul dualismo fra il personaggio di Jonny Groove e il fratello gemello "normale", appunto Giovanni Vernia. Lo spettacolo, che tocca tutti i maggiori teatri d'Italia, sorprende tutti, addetti ai lavori e pubblico, e registra il tutto esaurito. Il 19 febbraio 2010 è l'unico ospite comico invitato a partecipare al 60º Festival della Canzone Italiana di Sanremo.

In tale occasione duetta con Antonella Clerici, che Jhonny scambia per Lady Gaga, e fa un pezzo dove, interagendo con l'orchestra del Teatro Ariston e con il dj Bob Sinclar, fa alzare in piedi tutto il teatro a cantare il suo cavallo di battaglia "Essiamonoi". Alla fine si sveste dai panni di Jonny e nelle vesti di Giovanni fa la famosa battuta "Sono onoratissimo di essere l'unico ospite comico su questo palco. Un palco calcato da grandi comici come Roberto Benigni, Fiorello, Beppe Grillo e quest'anno io. È proprio vero che c'è crisi".

Nell'estate 2010 Giovanni Vernia vievernia 2ne invitato all’assegnazione del premio Rodolfo Valentino, in diretta su Raiuno. In tale occasione parla con il premio Oscar Meryl Streep e viene molto apprezzato sia dal pubblico che dalla critica televisiva. Nel 2011 ritorna a Zelig in prima serata su Canale 5 e parte il suo nuovo tour teatrale "Essiamonoi Revolution" con uno spettacolo tutto nuovo che ha l'impianto di uno show, con corpo di ballo e proiezioni video interattive. Nello spettacolo il personaggio Jonny Groove ricopre questa volta un ruolo molto marginale (è presente solo per 10 minuti).

Nel giugno 2011 iniziano le riprese del suo primo film intitolato ‘Ti stimo fratello’, per la regia del suo fidato autore Paolo Uzzi e se stesso. Nel 2013 è di nuovo a Zelig con la imitazione/parodia del re dei paparazzi Fabrizio Corona. Dopo solo una puntata il quotidiano Repubblica lo definisce già un "must". Nell'ultima puntata di Zelig duetta con Marco Mengoni con la parodia della canzone L'essenziale.

Il 26 luglio 2014 i Negramaro lo vogliono per la chiusura del loro concerto allo stadio di Lecce per il tour "Un amore grande 2014". Dopo due anni che non vestiva i panni di Jonny Groove entra in scena durante il remix electrodance della canzone "Una storia semplice".

 

Commenti  

 
#14 lucrezia 2015-05-28 10:16
si è vero Graziano,è gioiese,figlio di gioiesi.......
 
 
#13 graziano 2015-05-27 22:15
continuate a sottolineare il fatto che è originario di gioia, come se la cosa dovesse riempirci di orgoglio e felicità.
 
 
#12 Antonio N. 2015-05-26 21:15
se me lo dicevano gli prestavo le casse del mio golf! :D pessimo servizio audioooo comitato, la prossima volta scegliete meglio!!!anzi per domani...scegliete meglioo alzate il volume!
 
 
#11 ù scopone 2015-05-26 18:27
Antonio n.lo devi dire alla vicedel comitato o a Verrelli,grandi sapientoni
 
 
#10 Antonio N. 2015-05-26 13:46
non si sentiva niente nonostante le numerose casse che stavano!
 
 
#9 Avvocato 2015-05-26 11:17
Al sottoscritto Giovanni Vernia è piaciuto molto, è stato divertente e con ottima presenza scenica. Bravo!
 
 
#8 ù scopone 2015-05-26 10:52
risate! cabaret! dopo 10 minuti me ne sono andato a farmi una pizza.se quelli li chiamate comici.....
 
 
#7 Gioia del Colle 2015-05-26 08:41
Graziano,Alfonso,s.Filipp, Lucrezia, siete la dimostrazione vivente dell'antica fama che i gioiesi si portano addosso: quella di essere "Giudei".
Se non sapete apprezzare la comicità perchè siete poveri di spirito, perlomeno dovreste apprezzare un oriundo gioiese come Giovanni Vernia,che ci ha allietato la vigilia della festa patronale, dopo averci divertito tante volte a Zelig.
Scommetto che sareste più capaci di apprezzare il vostro vicino di casa che va a piangere da Maria De Filippi o da Barbara D'Urso
 
 
#6 lucrezia 2015-05-25 22:18
ma quali fatti parlano?
 
 
#5 comitato 2015-05-25 21:38
I fatti parlano.........
 
 
#4 s.filipp 2015-05-25 15:44
ma che cavolo di festa mi avete organizzato ? mi sembra più una fiera.
 
 
#3 alfonso 2015-05-25 14:30
....ma chi lascelto? il comitato deve lasciare il posto a gente competente...
 
 
#2 graziano 2015-05-25 12:18
sono veramente senza parole...non si poteva scegliere di peggio per i solenni festeggiamenti...
 
 
#1 Antonio N. 2015-05-25 11:26
ma su che palco si esibisce? sulla orchestra? che paese neanche a montare un palco il comune!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI