Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

“ESCAPING PEOPLE” POSITIVA ESPERIENZA DA AMPLIARE-foto

finissage palazzo romano

Il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare, il gusto di catturare, tre concetti che riassumono l’arte della fotografia”. Helmut Newton

finissage palazzo romano  Ed è dedicato alla mostra fotografica ‘Escaping People’ – avutasi dal 22 aprile presso il palazzo Romano – il finissage, di mercoledì 6 maggio, tenutosi all’interno dello stesso, ed organizzato da ‘Sic! ProgettAzioni Culturali’, in collaborazione con l’associazione ‘Ètranger’.

‘Escaping People’ è una mostra data dagli scatti ipnotici del fotoreporter Marcello Carrozzo, a cura di Andrea Sgobba e Martina Melilli. Una mostra che narra del viaggio verso l’occidente di tutti coloro che approdano a Lampedusa. Che narra la drammaticità dei tre momenti chiave riguardo all’imprevedibilità del mare per i sopravvissuti, e cioè: i luoghi che lasciano alle spalle, la traversata del Mediterraneo, l’arrivo del nuovo mondo. Immagini che rapiscono gli sguardi di chi ha paura. Una paura mista a speranza verso ciò che è ignoto. Delle immagini chiare, limpide … bellissime, intrise di dolore.

L’avv. Lucio Romfinissage palazzo romanoano, nel ringraziare Germana Surico per i preziosi allestimenti offerti al Palazzo Gentilizio, ‘Sic! ProgettAzioni Culturali’ e ‘Studio Graphica’ – preziosi partner di ‘Escaping People’ e ‘Storia di una catena’ – esprime grande soddisfazione per la riuscita degli eventi. “La grande affluenza di pubblico, le scolaresche che, ancora in queste ore stanno continuando a visitare la mostra, e le tante attestazioni di stima e di apprezzamento mi spingono ad andare avanti”, con queste parole si esprime l’avvocato, generoso padrone di casa.

Palazzo Romano, privilegiato contenitore per forme di cultura sempre più nuove e di alto livello, aspira, in effetti, ad essere un punto di riferimento culturale non solo sul territorio gioiese. “Tramite preziose sinergie con Enti, Sodalizi e Fondazioni saremo capaci di lanciare interessanti occasioni, creando nuove opportunità di crescita e di conoscenza”. “Il palazzo – così continua l’avvocato Romano – è un palazzo particolare, perché sa diventare trasversale.finissage palazzo romano Il mio è un invito alle associazioni culturali autoctone e no a farmi sapere, nel caso avessero voglia di creare e collaborare. Il mio è un arrivederci. E concludo dicendo grazie a tutti quelli che hanno collaborato, perché se questa avventura c’è stata, è perché c’è stata una grande perseveranza e volontà, data la difficile situazione comunale”.

In riguardo Anna Maria Stasi, vicepresidente dell’associazione ‘Sic!’, afferma: "In un momento in cui sentiamo spesso gli operatori culturali parlare della necessità di creare network, stabilire partnership, fare coworking – spesso senza essere capaci di tradurre tali auspici dal piano teorico a quello pratico – abbiamo accolto molto positivamente l'invito, rivoltoci da Lucio Romano, a condividere questa terza apertura di Palazzo Romano per ospitare la mostra Escaping People del fotoreporter Marcello Carrozzo. Si è trattata di vera collaborazione, di un'azione culturale partecipata, progettata per creare riflessione, approfondimento, e disfinissage palazzo romanocussione attorno ad una tematica di scottante attualità […]. Ci auguriamo di poter ritrovare anche in futuro le condizioni favorevoli alla realizzazione di progetti culturali capaci di generare ricadute sociali ed economiche importanti per la nostra comunità."

Pensiero condiviso anche dal presidente dell’associazione ‘ètranger’, Maria Castellano: “Mi auspico che i rapporti con Palazzo Romano possano continuare in maniera sempre più proficua […]”.

In conclusione, durante il finissage, si sono avuti gli intermezzi musicali del percussionista senegalese Ibou Mboye; e la proiezione del cortometraggio ‘Aissa’ (regia di Clement Trehin Lalanne, Francia 2014), premio Ètranger 2014 della giuria tecnica. (foto Mario Di Giuseppe)

Commenti  

 
#1 Paola Milano 2015-05-12 12:57
Un applauso al nostro artista fotografo MARIO DI GIUSEPPE - per le stupende foto su villaggi di poveri neri con le catene ai piedi e ai visi dei bambini. Bellissimo cortometraggio.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI