Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

ANGELA ROSINI. ALCHIMIE QUANDO LA SOLIDARIETÀ DANZA-foto

angela-rosini-spettacolo-danza

spettacolo angela rosini Pura emozione in “Alchimie”, spettacolo di danza coreografato e pensato con amore da Angela Rosini per portare sul palco del Rossini il 29 aprile, alcune delle sue allieve e le bambine e i ragazzi del suo progetto “La danza è per tutti”.

Un progetto che nasce da lontano e che tra mille difficoltà e qualche delusione, con ostinata determinazione ed amore, Angela ha portato avanti con l’idealità e quel pizzico di follia che la contraddistinguono.

Nel settembre del 2013 Angela Rosini, stanca di esser presa in giro dalle istituzioni, decide di far partire a sue spese il progetto “La danza è per tutti”, dedicando un giorno della sua settimana lavorativa a bambini e adolescenti appartenenti a famiglie in condizioni di disagio.

Contatta il Centro di Ascolto, le parrocchie e promuove sul territorio una forma di solidarietà innovativa. I bimbi partecipano con gioia e nella sede di Benessere naturale spettacolo angela rosini“Non solo danza”, apprendono i primi rudimenti della danza.

Angela si industria e autotassa per sostenere anche le spese minime, scarpette, tutù e quant’altro, richiede l’intervento di alcuni sponsor e scende in campo con bimbe e maestre in occasione delle partite del volley.

A distanza di poco più di un anno, “La Danza è per tutti” approda al Rossini che di beneficienza, purtroppo, non può farne ed è solo grazie allo sponsor unico “Ford-Autoteam” di Lamanna che lo spettacolo va in scena.

Tra gli assenti le associazioni di servizio che solitamente adottano questi progetti, forse per le modalità di comunicazione utilizzate non al corrente delle finalità dell’iniziativa, ma tanti, affettuosi e calorosi gli amici in platea che hanno applaudito.

Presenta una fiammeggiante e bravissima Irene Galatola che con accento oxfordiano scandisce ogni singola parola in modo da esser compresa anche dalle famiglie immigrate, presenti in teatro.

Si inizia con una ritmata e suggestiva danza del ventre seguita da uno splendido assolo - “Le ali di Iside” -, dorate e avvolgenti, sinuose e intriganti.

Ancor più seducente è il “ventavelo”, danza che evoca fuoco e vento, pura fluttuante energia.

Entra in scena “Cenerentola”, ne veste l’abito più bello Rossana che commuove con le sue movenze da acerbo cigno e a fine spettacolo scoppia in un emozionato pianto che Angela riesce a interrompere con spettacolo angela rosiniun suo abbraccio sul palco.

Dopo “Roxane” danza moderna di grande avvenenza, entra in scena il duo Rosini. Mario e Gianni regalano al pubblico musica e canto dal vivo e tanta allegria. Promettono anche di ballare ma non sulle punte e solo se necessario. Al pianoforte prima e con vocalizzi e rumori da band dopo, Mario e Gianni inscenano una gag divertentissima e non esitano a prendere un po’ in giro la sorellina, che si rivela un fiume in piena, uno tsunami di emozioni e parole che danno voce ad un progetto che non solo le sta a cuore, ma vorrebbe veder crescere, un progetto condiviso anche con la sua splendida mamma.

E che ci siano taspettacolo angela rosinilenti naturali tra i suoi grandi piccoli, lo confermano i due ballerini di Hip Hop, autodidatti e davvero molto bravi, così come le emozionate e tenerissime piccine in volo di rondine sul palco, pronte a rincorrersi e inchinarsi con classiche movenze.

Proseguono le danze orientali, punto di forza della scuola “Non solo danza”. Questa volta è l’Egitto a proporre i suoi veli. Chiude lo spettacolo una esibizione cui partecipa anche Angela, che si confessa impreparata e soprattutto concentrata sui suoi ragazzi, ma in realtà è come sempre bravissima e bellissima.

Il suo candore nel confessare le emozioni che l’hanno accompagnata in questo percorso, le sue ansie, la sua gioia sono contagiose ed anche Irene “scende” dai vertiginosi tacchi e si lascia trasportare dalla sua follia. Una splendida serata che forse non avrà prodotto, in termini di audience e ricavato, quanto sperato, ma che ha reso più ricchi di umanità tutti i presenti. [foto Donato Mastromarino Fotografo]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI