Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

VANESSA CAMPAGNOLO DAL MANGAMES DI GIOIA AL COSPLAY

cosplay

cosplay lecce Dal 18 al 19 aprile la seconda edizione del “Lecce Cosplay & Comics”, che sarà ospitato nella struttura polifunzionale Lo Spazio Lecce nella provincia salentina, un evento atteso da molti appassionati di anime e manga. La manifestazione organizzata ancora una volta da Vanessa Campagnolo, una delle cosplayer più apprezzate nell'ambiente fumettistico, che in occasione delle varie fiere a cui partecipa veste di volta in volta i panni dei vari personaggi di cartoni animati, fumetti e videogames.

“Frequentando annualmente Romics, quando ancora si svolgeva nella vecchia location, sono stata sempre a contatto con i primissimi cosplayer e ho provato solo nel 2007 in prima persona a realizzarne uno in occasione di un carnevale. Il personaggio con cui ho esordito è stato Tisifone dei Cavalieri dello Zodiaco. Per realizzare un abito, che confeziono io personalmente, posso impiegarci una settimana per quelli di semplice fattura, sino a due mesi per quelli più complessi. In merito alle stoffe non spendo moltissimo, nonostante non usi tessuti di bassissimo costo. Sostanzialmente scelgo personaggi che abbiano nei loro abiti poca stoffa ma più parti in armatura semplicemente perchè sono più portata alla realizzazione di accessori. Per questi ultimi uso ogni tipo di materiale come plastica, legno, cartone o carta. Riciclo tantissimo. Ho utilizzato il contenitore della sorpresa che si trova nelle uova di pasqua per realizzare il corpo principale di uno scettro (Card Captor Sakura, per l'esattezza). Risultato perfetto, nessuno se n'è accorto. Tra gli abiti realizzati quello più complesso è stato sicuramente Rondò di Eternal Sonata. Un gioco di rombi ovunque tanto che sono letteralmente impazzita! Non so scegliere quale sia lcosplay lecce’abito più amato, li adoro tutti. Ma se devo scegliere direi Poison Ivy, di Uma Thurman in Batman e Robin”.

Anche su Gioia abbiamo avuto modo di apprezzare l'estro e la creatività di Vanessa grazie all'ultimo cosplay che ha realizzato in occasione della fiera Mangames di dicembre in cui ha vestito i panni di Elsa dal film Frozen in una versione hipster. Coach Federale, Giudice Nazionale e Delegato Regione Puglia per la Federazione Italiana Cheerleading, allena due squadre di Cheerleaders nella città in cui vive, Gallipoli.

Appassionata sin da bambina di anime e manga tra i suoi personaggi preferiti, ai quali è legata da un profondo affetto, quelli degli anni 80, i Robottoni (Jeeg, Goldrake, Daltanius...), le Majokko (ovvero le maghette come Creamy, Bia, Evelin e Magica Emi), ma ama follemente anche i film della Disney collezionando tutto quello che è legato alle varie principesse (Biancaneve, Cenerentola, Pochaontas, Belle...).

Fare cosplay è un modo per diventare anche solo per un giorno il personaggio che ami. Ma molto più intrinseco è il significato, se si pensa al bisogno di esternare, manifestare il proprio estro; per me cosplay vuol dire arte. E' una forma d'espressione colorata e divertente che permette anche a chi ti osserva di fare un viaggio nel tempo e riscoprire il lato fanciullesco che è in ognuno di noi”.

Vanessa promette di regalare due giorni di convention ricchi di eventi e divertimento. Tra gli ospiti previsti Dario Moccia, Andres Massa (colorista Marvel), Oronzocosplay lecce Cilli (curatore Lo Hobbit Annotato di J.R.R. Tolkien) e poi presentazioni, workshop, laboratori, un'area games e comics e il contest "Lecce Cosplay" che quest'anno giunge alla quinta edizione.

Ho iniziato circa cinque anni fa ad organizzare eventi con Lecce Cosplay, un progetto che decisi di attuare considerando che in Puglia c'erano pochissime realtà cosplayer, a Lecce quasi nulla. Mi mancava il Romics e volevo trovare un modo per far cosplay anche qui da me. Da quelli che erano semplici raduni, lavorandoci anno dopo anno, l'evento è visibilmente cresciuto, e siamo alla seconda edizione di Lecce Cosplay & Comics, una convention che sta cercando pian piano di contenere in sè tutto ciò che un visitatore vorrebbe trovare in una fiera. Il mio sogno è quello di realizzare una Convention degna di questo nome. Io ci sto mettendo tutta la passione e la buona volontà per realizzare un ottimo prodotto e pertanto rinnovo l'invito, ad appassionati e non, di tuffarsi in una due giorni fatta di fantasia, divertimento e allegria".

cosplay lecce

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI