Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

BEPPE BARRA. UN SUCCESSO PER LA SUA “NOTTE INCANTATA-foto

beppe-barra-al-rossini

beppe barra al  rossini “Beppe Barra non ha bisogno di presentazioni, ogni sua rappresentazione è un tassello di bravura e versatilità che si aggiunge al grande puzzle dell'artista, ed il suo ultimo lavoro “Sogno di una notte incantata” (ideato con la collaborazione di Fabrizio Bancale) andato in scena giovedì, 9 aprile al Teatro Rossini, conferma appieno le sue doti recitative e canore.

Lo spettacolo è liberamente ispirato ad alcune favole tratte da "Lo cunti de li cunti" di Giambattista Basile noto autore di fiabe tra le più celebri della letteratura napoletana.

La favola è uno strumento in grado di catapultarci in un mondo incantato popolato da fate, orchi, streghe, elfi e gnomi dove la fantasia si confonde con la quotidianità della vita. Utilizzando un linguaggio semplice ed efficace ci rimanda l'essenza del pensiero popolare lasciando impresso nel tempo il suo indelebile messaggio. Ma Beppe Barra con la sua ironia, la sua istrionicità, la sua capacita di catturare l'attenzione del pubblico, la sua voce usata come strumento musicale unita ad una dirompente napoletanità, fa beppe barra al  rossinidello spettacolo un momento culturalmente alto, contribuendo alla valorizzazione di un patrimonio di grande valore.

La semplicità della scena, di Luigi Ferrigno, fatta di pochi ma efficaci accorgimenti tecnici, contribuisce anch'essa allo scorrere piacevole della narrazione, dove anche la memoria recupera l'antico gesto di sfogliare un libro illustrato di favole.

Parte integrante della recitazione è la "forte presenza musicale" (Paolo Del Vecchio, Luca Urciuolo, Ivan Lacagnina, Alessandro De Carolis) che cattura e coinvolge lo spettatore e dove anche la bravura di Teresa Del Vecchio è subito colta e apprezzata. Un lavoro teatrale senza età, da cui si può attingere un pensiero, un proverbio, un detto che il tempo non ha affatto scalfito, suggellato da un lungo e intenso applauso di un pubblico attento e partecipe”. [Foto di Elettra Panzarino]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI