Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

LUCIA ZAGALOLO LICEALE VIRGILIANA PREMIATA E…GIURATA

Lucia Zagalolo

Lucia Zagalolo E’ Lucia Zagalolo, liceale della IV B del “Virgilio” che si conferma fucina di eccellenze, una delle “giurate” del “Premio Strega Giovani”, insieme a Annalisa Sansone, Mariachiara Gatti, Alba Tritto, Bianca Bruno, Alessandra Pastore, Maria Elena Buompane, Vito Verrastro, Fiamma Mastrapasqua e Vito Alberto Lippolis.

La professoressa Grazia Procino, referente della scuola per il progetto lettura, è stata contattata per il secondo anno dalla fondazione Bellonci, per segnalare i nomi degli studenti interessati a far parte della giuria. Le adesioni sono state così numerose da rendere necessario un sorteggio tra le classi impegnate nel progetto.

Lucia Zagalolo ha di recente conquistato il primo premio nella IX edizione di “Allena il tuo cuore” - concorso letterario in memoria di Gaetano Conti -, aggiudicandosi una borsa di studio del valore di 700 euro.

La motivazione letta in occasione della cerimonia di premiazione il 21 marzo alle ore 10 nell’Aula Magna del Liceo Classico “G. Galilei” di Firenze, riempie di orgoglio la sua professoressa, Grazia Procino, sempre pronta ad invitare gli studenti a mettersi in gioco e partecipare a competizioni letterarie con spirito sportivo. “Il testo - recita la motivazione - è di alto livello Lucia Zagalolonarrativo. La ricerca delle parole è minuziosa, lo stile efficace e scorrevole. Eccellente l’uso della sintassi. L’autrice con brevi e significativi passaggi, definisce personaggi e sentimenti, caratterizzandoli con una cifra letteraria ben delineata. Perfettamente attinente al tema del Concorso.”

Durante la cerimonia si è anche tenuto un concerto pianistico di altissimo livello: “Omaggio a Georges Gershwin”.

Nel 2013 una’altra “virgiliana” - Celeste Cadini - conquistò il terzo posto partecipando allo stesso concorso.

Il Premio letterario per Alessandra Ponticelli - madre di Gaetano Conti, studente appena diciottenne strappato alla vita da un aneurisma cerebrale -, è una occasione preziosa per ritrovare negli sguardi dei ragazzi che vi partecipano, quella scintilla di vita che brillava negli occhi di Gaetano, e che il destino ha prematuramente e imprevedibilmente spento. “Amava la vita e, sebbene giovanissimo, di essa aveva colto l’essenza vera. Molti lo ricordano per la sua passione verso lo studio e per i suoi risultati scolastici, sempre brillanti, per il suo amore verso i classici, la matematica, la musica e lo sport. Questa iniziativa - precisa Alessandra - vuole rendere omaggio anche alla sua grande sensibilità. Gaetano ha guardato sempre il mondo con gli occhi del cuore, amando tutti allo stesso modo, con la stessa passione, volgendo lo sguardo specialmente verso i più deboli e i più indifesi, verso coloro che agli occhi di tutti appaiono spesso come invisibili. Vorremmo che il suo ricordLucia Zagaloloo potesse aiutare ad aprire l’anima anche di chi non ha conosciuto Gaetano e servire da stimolo per un momento di riflessione sul significato dell’esistenza umana.”

Insieme a Lucia Zagalolo sono stati premiati Diana Strano con "Gli interminabili silenzi non salveranno il mondo, ma le parole, le parole sì", (Liceo Classico La Farina di Messina)
e Andrea Cardarola con "Piacere, sono la parola" (Centro Italiano Opere Femminili Salesiane, Formazione Professionale di Roma). Per loro in premio libri e attestati di merito. Menzioni speciali per Elisa Casini con "Il collezionista di parole" (Istituto Statale Russell Newton di Firenze); Elisa Yeuillaz per il suo "Caffé?" (Liceo Classico Artistico e Musicale di Aosta) e Ginevra Comanducci che ha partecipato inviando "Il potere di una stella" (Liceo Classico Galileo di Firenze).

Per scaricare il testo premiato, clicca qui.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI