Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

INTENSO PROGRAMMA PER IL 500° ANNIVERSARIO DI SAN FILIPPO

4-procsanfilippo

festa san filippo 2015 programma A meno di due mesi dall’attesa festa patronale - nel 500° anniversario della nascita di San Filippo Neri vissuta in veste “giubilare”- il Comitato festa patronale presieduto da don Tonino Posa e dal suo delegato Sandro Cortese, con una task-force di fedelissimi è già al lavoro.

E di lavoro già se n’è fatto tanto, ed ancora altro è in divenire, non a caso il santo sfoggia il suo grembiule sulla brochure distribuita il 30 marzo, in occasione della conferenza stampa “anticipata” per poter promuovere la prima delle passeggiate della statua del Santo, il 7 aprile ospite della chiesa di San Domenico e l’8 celebrato dalla confraternita del SS. Rosario in un incontro che si terrà alle 19.15, di cui saranno relatori il professor Franco Giannini e Sebastiano Lagosante, autori di un libro sul Santo Patrono.

LE PASSEGGIATE DI SAN FILIPPO

Don Tonino esalta la figura di San Filippo, ricordando la sua instancabile opera di evangelizzazione e recupero di uomini smarriti alla fede.festa san filippo 2015 programma Cede quindi la parola a Cortese per la presentazione del programma vero e proprio. Non sette ma tre le chiese che ospiteranno la statua portata  ‘in peregrinatio’ per le strade di Gioia, un itinerario non solenne ma informale, all’insegna della semplicità e della creatività delle confraternite e dei fedeli che di volta in volta animeranno le attività devozionali.

Ha aperto “le danze” il 7 aprile il priore Andrea Mongelli nella chiesa di san Domenico, dove il santo sosterà fino al 13, quando raggiungerà la Chiesa di Sant’Andrea. il 20 aprile sarà deposto in San Rocco mentre il 26 sarà traslato nella Chiesa Immacolata di Lourdes, dove resterà fino al 16 maggio.

A GIOIA LA RELIQUIA DI SAN FILIPPO

Il 26 aprile è anche il giorno in cui giungerà a Gioia da Roma una reliquia del Santo, evento attesissimo che desta non poca emozione e che sarà celebrato in Piazza Dalla Chiesa, al cospetto della statua di San Filippo.

Il 16 maggio il busto tornerà torna in Chiesa Madre in attesa della festività vera e propria.

Nel corso del programma liturgico celebreranno messa ben quattro vescovi: Mons. Edoardo Aldo Cerrato, vescovo di Ivrea, Mons. Domenico Padovano, Vescovo di Conversano - Monopoli, Mons. Francesco Cacucci, Arcivescovo della Diocesi di Bari - Bitonto e Mons. Giovanni Ricchiuti, Vescovo di Altamura - Gravina - Acquaviva. festa san filippo 2015 programma

DA ZELIG GIOVANNI VERNIA E IL 27 LADRI DI CARROZZELLE

Il 25 maggio in Piazza Plebiscito avrà luogo un concerto di musica leggera affidato a Giovanni Vernia dal titolo “Un Vernia di Gioia Show”. Vernia, volto conosciuto per le sue performance a Zelig con il tormentone “Ti stimo fratello”, dedicherà il concerto a suo padre. Il 26 maggio si esibirà il Premiato Concerto Musicale Città di Gioia del Colle “Paolo Falcicchio”, mentre il 27 saranno i “Ladri di carrozzelle” a portare in piazza un po’ di allegria con il concerto “Quello che non ti aspetti”.

“Avremo il piacere di avere con noi anche nella giornata precedente i componenti de “I ladri di carrozzelle” e dell’Amasi che avranno modo di sperimentare l’accoglienzfesta san filippo 2015 programmaa della città e condividere con noi momenti di solidarietà...” afferma Rosanna D’Aprile nella duplice veste di componente del Comitato e presidente del Centro di Ascolto “Dal silenzio alla parola”.

Ed è all’insegna della solidarietà, quella dedicata alle povertà non solo materiali ma anche e soprattutto spirituali che il Centro di Ascolto rivolgerà la sua attenzione, organizzando anche il tradizionale pranzo per gli ospiti del Centro ed il servizio mensa per gli ambulanti.

PRESENTAZIONE DI LIBRI E CONCERTI

Padre Edoardo Cerrato il 27 aprile incontrerà gli scolari gioiesi ed il 28 nel teatro dell’Immacolata ci racconterà di San Filippo. Il 7 maggio nell’aula magna della Mazzini, la scrittrice Maria Rosaria Manieri presenterà “Fraternità. Un’idea che può cambiare il mondo.”

Inoltre Antonella Gisotti il 23 maggio terrà due concerti - afferma Sandro Cortese -, il primo con i bimbi della Scuola dell’Infanzia SS. Immacolata dal titolo “Concerto della Gioia”, il secondo con la corale della San Filippo Neri in “Il mondo che vorrei”. Il 24 maggio riproporremo in via Roma “Via dei Balocchi”, nella mattinata si terrà la tradizionale fiera in via Einaudi, mentre nel pomeriggio in Chiesa Madre si esibiranno l’Ensemble Vocale femminile “Vox Angelis” e il Coro Pueri Cantores della Carano-Mfesta san filippo 2015 programmaazzini.”

Il programma - continua il presidente delegato Sandro Cortese - si arricchirà di eventi organizzati dai gruppi parrocchiali che animeranno l’oratorio ed organizzeranno incontri per commemorare il Santo e verrà sostenuto da numerose associazioni del territorio. Il loro contributo sarà fondamentale, non essendo stato possibile contare - in questo frangente - sul supporto dell’Amministrazione. Avremmo voluto riproporre il rinnovo dell’affidamento al Santo da parte del sindaco e del Consiglio, così come avvenne nel 19° secolo, ma non avrebbe senso in questo momento di commissariamento.”

Si è quindi accennato a passeggiate in bicicletta, tornei sportivi, giochi ed altro ancora in fase di elaborazione, il tutto sarà opportunamente pubblicizzato sul sito del Comitato (www.comitatosanfilippogioia.it).

Il momento più spettacolare sarà quello dell’accensione delle luminarie, quest’anno particolarmente belle, e le fontane d’acqua danzanti, oltre ai fuochi pirotecnici.

Chiuderemo l’anno giubilare il 21 luglio in Piazza Plebiscito - conclude Cortese - e fino ad allora molti altri eventi saranno dedicati al nostro Patrono!”

 

Commenti  

 
#13 Cittadino 2015-05-16 18:37
Scusate sapete quand'è la fiera di primavere su questo programma dice il 17,mentre sui cartelloni per gioia dice il 24,grazie
 
 
#12 annarita 2015-04-12 20:23
i componenti del comitato,staranno certamente spulciando tutti i commenti inviati su gioianet in riguardo alla loro festa.già li vedo cn un sorriso di sbeffo.che delusione........
 
 
#11 antonino 2015-04-12 20:09
bella la foto di gruppo.garanzia al 100%.ecco perchè il comitato non funziona.la notte porta consiglio.sono come gli ex nostri politici,stanno sempre lì,non se ne vanno mai...........eh
 
 
#10 Paola Milano/ 2015-04-12 14:41
Incontentabili come sempre. Della festa e dei cantanti non m'importa nulla. Chi ha scelto capisce poco di vera musica. A prescindere dal fatto che l'anno prossimo non vogliamo più vedere le facce di questo comitato (speriamo che Don Tonino lo capisce) e mi fermo qui'. In quanto alla passeggiata che fa San Filippo andando a trovare le chiese, è per me una cosa meravigliosa. Ma l'avete visto con il grembiule? avete notato che lo portano come un qualunque persona che cammina insieme alla gente. E' un'emozione straordinaria, io le ho baciato le mani, mi batteva forte il cuore! Come si fa a restare impassibili di fronte a questa bellissima iniziativa?. Il resto delle festa non m'interessa, Vi prego però, onoriamo il nostro Santo Patrono, esprimiamo la nostra devozione, senza pensare a tutte le altre cose che non vanno bene. Secondo me, Per la festa del Santo protettore del nostro paese, come festa, mi piacerebbe, una bellissima processione, (soprattutto ordinata) - 1 banda, poche luminarie e un solo fuoco pirotecnico. Si spenderebbe meno e, visto che soldi non ce ne sono, è inutile indebitarci con manifestazioni che non attirano i paesi limitrofi e nemmeno le bande che suonano. Grazie. - Buon lavoro comitato - per piacere, svegliatevi, e sorridete. Certe facce!!!! Meno male che Don Tonino sorride sempre.
 
 
#9 il padrino 2015-04-12 14:02
un buon lavoro,a tutto il comitato festa,un ringraziamento particolare al sig,alfonso turra.e finita la festa....ci sarà un,altra festa.e,,, che festa.
 
 
#8 presidentissimo 2015-04-11 13:22
il problema è il parroco e le sue pecorelle....smarrite. 500 anni e "non sentirli"
 
 
#7 un confratello 2015-04-11 11:44
x i 5oo anni del nostro amatissimo S.FILIPPO,il programma ebbene sì è molto scadente.anche a me è sono arrivate notizie di piazza di nomi canori eccellenti.devo dare ragione a ù scopone,se non se ne vanno certe persone da quel COMITATO,sarà sempre così.Mi chiedo,ma questo ALESSANDRO CORTESE,non ha niente da fare? Idee zero.Ma DON TONINO? Un saluto alla redazione.
 
 
#6 ù scopone 2015-04-10 19:33
caro MIMMO,anche se non ti conosco,ma guarda che volendo portare idee o consigli,i SIG:ri CORTESE e D;APRILE e VERRELLI,non vogliono ascoltare nessuno.devono decidere solo loro,perchè loro sono i sapientoni.secondo voi,facciamo un indagine del popolo gioiesi,quanti conoscono LADRI DI CARROZZELLE.ma per piacere....da FAUSTO LEALI,IVANA SPAGNA,EDOARDO VIANELLO.....anno scelto una band,sconosciuta....
 
 
#5 Mimmo76 2015-04-10 17:38
Voi invece di criticare perché non entrate nel comitato e contribuite a portare le vostre idee! Se ne avete
 
 
#4 Piero 2015-04-09 14:54
Programma davvero banale, portare in giro la statua vuol dire festeggiare solennemente? Al massimo normale amministrazione per i festeggiamenti annuali, ma 500 anni, caspita, una riflessione più profonda e non da festa di popolino!!!
 
 
#3 gatto nero 2015-04-09 12:14
ma quale eccellente programma...
 
 
#2 ù scopone 2015-04-09 12:12
conrispetto al SANTO,ma il comitato è fatto di gente poco "credibile".ma chi si credono di essere..
 
 
#1 spiedino 2015-04-08 19:16
Mi sembra un eccellente programma
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI