Giovedì 21 Novembre 2019
   
Text Size

ROTARY. PREVENZIONE OBESITÀ E STILE DI VITA NELLE SCUOLE

dv2014004

service obesità rotaryNell’ambito del vasto progetto “Prevenzione Obesità e stile di vita” organizzato dal club Rotary Acquaviva delle Fonti – Gioia del Colle in collaborazione con gli Istituti Comprensivi Carano-Mazzini e Losapio-San Filippo Neri si è svolto, venerdì 30 gennaio presso la Sala Teatro della Scuola Via Eva, il secondo seminario informativo rivolto a genitori, insegnanti, alunni, comunità tutta alla presenza del Dottor Giovanni Losurdo, Presidente del club Rotary Acquaviva delle Fonti – Gioia del Colle, della Dottoressa Zora Giovanna Del Buono, Pediatra Neonatologa e della Dottoressa Antonietta Monte, Biologa Nutrizionista. Il club Rotary Acquaviva delle Fonti – Gioia del Colle nell’ambito delle proprie attività istituzionali in programma per l’anno rotariano 2014-2015, ha effettuato le prime fasi di un service di estremo interesse e di grande utilità sociale finalizzato alla prevenzione e cura delle malattie e delle disfunzioni connesse all’obesità in età scolare. Poiché Il fenomeno dell’obesità infantile si va sempre più diffondendo fra le nostre comunità con cservice obesità rotaryonseguenze spesso deleterie per la salute dei nostri ragazzi e per la loro stessa vita di relazione, la O.M.S., le Commissioni Sanità del Parlamento Europeo, le ASL in Italia, ritengono che quest’area di intervento della prevenzione primaria sia molto importante per ridurre malattie come il diabete mellito, dislipidemie, malattie cardiovascolari, traumatismi osteo-tendinei e muscolari, ecc..

Il service, che è in sintonia con l’importante area di intervento del Rotary International finalizzata alla prevenzione e cura delle malattie connesse ad un non corretto stile di vita e alimentare in età infantile e adolescenziale, ha previsto la somministrazione di un questionario molto dettagliato agli studenti frequentanti la scuola media degli Istituti Comprensivi di Gioia del Colle, Acquaviva delle Fonti, Santeramo in Colle, Cassano delle Murge, Sammichele di Bari. Il questionario, predisposto dal prof. service obesità rotaryFrancesco Giorgino, direttore dell’Istituto di Endocrinologia del Policlinico di Bari, ha richiesto a circa 800 ragazzi informazioni sulle abitudini alimentari, sugli alimenti più graditi dai ragazzi, sul cibo ideale, sul tempo libero, la percezione del proprio corpo, il tempo dedicato all’attività fisica. Durante il convegno il Dottor Giovanni Losurdo, Presidente del club Rotary Acquaviva delle Fonti - Gioia del Colle, ha informato i presenti che un gruppo di studiosi è all’analisi dei dati rilevati dai questionari, questo lavoro insieme ai dati emersi dagli altri istituti dei paesi coinvolti fornirà un’ utile mappatura del rapporto dei ragazzi col cibo e uno strumento utile alla scuola, alla famiglia, al territorio per comprendere i bisogni dei ragazzi ed eventuali segnali di allarme. 

Durante il convegno molto accattivanti ed efficaci sono state le sollecitazioni delle Dottoresse Del Buono e Monte sulla necessità di movimento e attività fisica come elementi per lo sviluppo dell’ippocampo, e per l’incremento di tante funzioni dalla capacità di pianificazione a quella dell’attenzione al dettaglio. Importante anche l’illustrazione dei Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana (LARN) utili per comprendere cosa si intende per pianificazione nutrizionale (nel singolo individuo, in gruppi di individui o in segmenti di popolazione), per la definizione di politiche sanitarie e commerciali, per la formulazione di indicazioni salutistiche, l’etichettatura nutrizionale e per lo sviluppo di nuovi alimenti e integratori alimentari.
Le Dottoresse hanno sensibilizzato i tanti studenti presenti al pericolo della Mcdonaldizzazione delle abitudini alimentari per far sì che si sviluppi la consapevolezza non solo dei rischi sulla loro salute derivanti da stili di vita inadeguati e da una alimentazione scorretta ma anche l’attenzione alla pubblicità ingannevole dei cibi la sempre necessaria attenzione e valorizzazione della dieta mediterranea.
Un evento dunque importante per la cultura del buon vivere e per la cultura della prevenzione, il cui obbiettivo è racchiuso nel significativo logo creato dalla Professoressa Claudia Perrone nel quale, racchiusi in un cuore, troviamo gli elementi fondamentali del buon vivere: un giusto mix di s
port e contatto con l’aria aperta; una buona dieta a base di verdura, cereali, frutta; la presenza di acqua e latte, il giusto riposo.

 

Commenti  

 
#4 Studente casuale 2017-03-15 15:17
Non era stato molto utile...hanno fatto solamente un sondaggio,niente di che...
 
 
#3 Gioiese 2016-11-17 14:10
Ma siete sicuri che coloro che fanno lezioni sulla giusta alimentazione sono realmente nutrizionisti?Bisogna fare attenzione a dare nozioni e a fare la pubblicità
 
 
#2 tutti a dieta 2015-02-22 12:41
quelli del rotary sapeva di cosa stavano parlando? opure anche loro devono mettersi a dieta? :lol:
 
 
#1 nessuno 2015-02-20 18:40
la ragazza col microfono della seconda foto manca di serietà .non dà alla conferenza la giusta importanza . pubblicate anche le foto delle altre classi ! :-x :-x

La Redazione. Ce le puoi inviare così provvediamo a pubblicarle?
Ciao e grazie.
Buona serata a tutti
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.