Lunedì 22 Aprile 2019
   
Text Size

ASPETTANDO L’AMLETO IL LAVORO DEL LABORATORIO TEATRALE CONTINUA

teatro-rossini.psd

Laboratorio-teatraleAttendendo l’incontro con il maestro Clarizio Di Ciaula, prima attore e poi regista, diplomato all’Accademia Silvio D’Amico, si può assistere ad un Laboratorio Teatrale che mette insieme una grande energia e voglia di fare sia da parte dello stesso Di Ciaula che da parte degli allievi, fra i quali due gioiesi.

Gioia del Colle, per l’appunto, dà la disponibilità del Teatro Rossini per il medesimo stage teatrale consistente in tre ore settimanali, ogni sabato, dalle 15 alle 18 fino a fine maggio.

amleto31L’obiettivo ultimo è la messa in scena dell’Amleto di Shakespeare ed è lo stesso regista, Clarizio Di Ciaula, che durante la nostra conversazione, sottolinea la fermezza nel voler rimanere fedele al testo Shakespeariano (in quanto non ama molto le rivisitazioni ndr), e di voler scendere nel profondo delle varie personalità psicologiche che offre un dramma come l’Amleto.

Guardando, infatti, il suo laboratorio si ha come l’impressione che Di Ciaula voglia, attraverso la recitazione guidata dal metodo Stanislavskij, e quindi della immedesimazione totale dei suoi ragazzi nei vari personaggi, far uscire da ognuno delle sfaccettature intime e profonde.

Sempre durante la conversazione emerge la sua felicità nell’avere a disposizione un luogo nel quale poter far vivere la sua arte, un’arte che, come egli stesso definisce, è per certi versi, fragile. Ma è al contempo un’arte di formazione sia per gli attori stessi ed anche, non esita a dirlo, per lui.

Data la lunga premessa, non ci rimane che aspettare la messa in scena dell’Amleto che avverrà intorno alla metà di giugno, con una location ancora da decidere, ma che di sicuro avrà vita in Gioia.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI